Area riservata

Inserire username e password per accedere all'area privata

o se sei un un nuovo utente, clicca qui per registrarti

Minimo 5 caratteri

Minimo 8 caratteri

RASSEGNA NEWS DELLA SETTIMANA – Agg. al 16.05.2019

16 maggio 2019

BENEFICI NORMATIVI/CONTRIBUTIVI E RISPETTO DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

L’INL, con circolare n. 7/2019, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla corretta applicazione, in sede di vigilanza, delle disposizioni in materia di applicabilità dei benefici normativi e contributivi (art. 1, comma 1175, L. n. 296/2006). Infatti, la fruizione delle agevolazioni è subordinata al possesso, da parte dei datori di lavoro, del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), fermi restando gli altri obblighi di legge e il rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

L’INL ha precisato come, a prescindere dal contratto collettivo applicato, anche il datore di lavoro che si obblighi a corrispondere ai lavoratori dei trattamenti economici e normativi equivalenti o superiori a quelli previsti dai contratti collettivi stipulati dalle associazioni di categoria maggiormente rappresentative, possa legittimamente fruire dei benefici normativi e contributivi previsti dalla normativa in questione. In questi casi, tuttavia, ai fini della legittimità della corresponsione e del raggiungimento del limite minimo di retribuzione previsto dalla contrattazione, non si considerano quei trattamenti previsti in favore del lavoratore che siano sottoposti, in tutto o in parte, a regimi di esenzione contributiva e/o fiscale (come ad es. avviene per il welfare aziendale).


CCNL METALMECCANICI – FLEXIBLE BENEFIT 2019 ANCHE TRAMITE METASALUTE

Il fondo di assistenza sanitaria per i lavoratori del settore metalmeccanico ha disposto la possibilità per i propri iscritti di poter destinare, entro il mese di maggio 2019, l’importo previsto dal CCNL dell’Industria Metalmeccanica per Flexible Benefit, relativo all’anno 2019 e pari a euro 200, a METASALUTE per attivare il Piano Sanitario Integrativo D.

Si precisa che i lavoratori interessati dovranno comunicare tale volontà al proprio datore di lavoro, il quale provvederà ad attivare il Piano Sanitario D tramite un’apposita procedura disponibile all’interno dell’Area Riservata Azienda e illustrata nel Manuale Procedura Flexible Benefit 2019.


VIDEOSORVEGLIANZA: È NECESSARIA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE, NO AL SILENZIO-ASSENSO

Il Ministero del Lavoro, con risposta all’interpello n. 3/2019, ha offerto chiarimenti in merito al rilascio delle autorizzazioni per l’installazione e l’utilizzo, sul posto di lavoro, degli impianti audiovisivi e degli altri strumenti di controllo a distanza.

Il Ministero del Lavoro, precisa che non è consentito procedere all’installazione e all’utilizzo degli impianti di controllo in assenza di un atto espresso di autorizzazione, sia esso di carattere negoziale (l’accordo sindacale) o amministrativo (il provvedimento). Pertanto, in caso di presentazione dell’istanza volta all’ottenimento dell’autorizzazione in oggetto, il silenzio dell’amministrazione competente al rilascio non equivale ad accoglimento della domanda (non vale, cioè, la regola del silenzio-assenso), occorrendo l’emanazione di un provvedimento espresso di accoglimento ovvero di rigetto della relativa istanza.



Iscriviti alla newsletter


Dichiaro di aver preso visione dell’INFORMATIVA SULLA PRIVACY e autorizzo il trattamento dei miei dati personali

© 2016 Studio Paserio | Privacy Policy | Credits