Area riservata

Inserire username e password per accedere all'area privata

o se sei un un nuovo utente, clicca qui per registrarti

Minimo 5 caratteri

Minimo 8 caratteri

Intelligenza emotiva per gestire il cambiamento

29 gennaio 2019

Stiamo vivendo un cambiamento epocale.

Me ne sono accorta quando un giorno, al rientro dal lavoro, mi sono trovata una cassa audio posizionata in cucina.

Pensavo fosse un semplice altoparlante, ma faceva qualcosa di più che amplificare la musica dello smartphone.

Rispondeva ai miei figli.

Quel cosino, apparentemente innocuo, aveva preso vita.

Siri, Alexa, Cortana, Google home. Sono alcuni degli esempi di smart speaker che stanno invadendo le nostre case anticipando l’avanzamento dell’intelligenza artificiale che travolgerà le nostre aziende.

La trasformazione sarà eclatante :

  • alcuni lavori svolti dai nostri dipendenti saranno completamente automatizzati;
  • altri saranno svolti in modo diverso;
  • altri ancora saranno nuovi e richiederanno competenze specifiche soprattutto nel campo della digitalizzazione dei processi.

Come fare quindi a preparare i nostri collaboratori ad affrontare un periodo di forte destabilizzazione?

Quali sono le competenze da cercare nei talenti che dirigeranno le nostre aziende?

Quali sono le soft skills che faranno la differenza?

Per rispondere a queste domande dobbiamo pensare alla centralità della risorsa umana.

Infatti, se è pur vero che le competenze tecniche sono in mano all’intelligenza artificiale, è anche vero che l’intelligenza artificiale ha bisogno di noi:

  • del nostro spirito critico
  • di iniziativa
  • della nostra creatività
  • della capacità di lavorare in team.

Saranno gli esseri umani a coadiuvare (e collaborare con) le macchine.

Saranno loro che gestiranno il cambiamento navigando le emozioni.

Ed è per questo che alcune soft skills saranno cruciali.

  • Empatia
  • Flessibilità
  • Antifragilità
  • Orientamento al problem solving
  • Pensiero laterale

saranno il vero valore. L’energia che muoverà le persone verso l’innovazione e l’eccellenza.

Pensiamo quindi al domani e agiamo oggi per armare i nostri collaboratori con percorsi formativi mirati volti allo sviluppo delle risorse umane.

Rafforziamo la loro intelligenza emotiva accompagnandoli verso la consapevolezza del loro agire.

Solo così faremo la differenza e perseguiremo obiettivi in linea con il nostro spirito e con un mondo digitalizzato in continuo cambiamento.

Perché come disse Ernest Hemingway:

“Oggi non è un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi”

Sandra Paserio – Consulenza Strategico del Lavoro – Paserio & Partners



Iscriviti alla newsletter


Dichiaro di aver preso visione dell’INFORMATIVA SULLA PRIVACY e autorizzo il trattamento dei miei dati personali

© 2016 Studio Paserio | Privacy Policy | Credits